Visite: 2214

ELABORATO AI SENSI DELL’Art. 3 DPR 235/2007

 

PREMESSA

Fondamento di questo Patto è la consapevolezza che i diritti e i doveri sanciti hanno, come unico e comune fine delle parti, la realizzazione di una efficace formazione degli studenti. I genitori hanno la responsabilità naturale e giuridica di curare l’educazione dei figli e di vigilare sui loro comportamenti. Tale compito precede e affianca l’opera della scuola che, mediante l’istruzione, contribuisce allo sviluppo della personalità degli studenti e alla loro formazione morale e civica, culturale e professionale.

Lo studente partecipa attivamente al processo educativo e formativo onde rendersi consapevole e responsabile delle azioni e delle scelte che compie.

Il patto, dunque, è uno strumento finalizzato ad eliminare incomprensioni e a saldare intenti che naturalmente convergono verso un unico fine: potenziare l’efficacia dell’attività educativa e formativa dei giovani.Per tali ragioni vengono qui puntualizzati gli impegni che ciascuna delle parti assume e i diritti che vengono riconosciuti e riaffermati.

LA SCUOLA - e con essa il personale e in particolare i docenti - si impegna a :

  • Realizzare i curricoli e le scelte progettuali, metodologiche e didattiche indicate nel P.T.O.F. per sostenere e tutelare il diritto dello studente alla formazione culturale;
  • Favorire il successo scolastico anche con attività di recupero delle insufficienze attraverso gli strumenti predisposti;
  • Procedere periodicamente alle attività di verifica e valutazione;
  • Comunicare agli studenti decisioni che li riguardano e alle famiglie le notizie relative alla crescita didattica o a situazioni che possono rappresentare un ostacolo al processo di formazione dei ragazzi;
  • Rispettare la riservatezza dello studente e della famiglia;
  • Garantire il diritto al rispetto della vita culturale e religiosa della comunità cui ogni persona appartiene;
  • Istituire, per gli studenti del I° anno di corso, il supporto del tutoraggio da parte dei compagni più grandi;
  • Prevenire e/o reprimere atti di bullismo o di cyberbullismo, in modo particolare se diretti verso i più deboli;
  • Osservare il principio generale di trasparenza dell’attività amministrativa nei termini e modi previsti dalle disposizioni normative e regolamentari, in modo particolare riguardo ai giudizi di fine anno scolastico;
  • Garantire un ambiente scolastico pulito, accogliente e sicuro.

 

LA FAMIGLIA si impegna a:

  • Fare oggetto di conoscenza e riflessione di atti che regolano la vita della scuola (Regolamento di Istituto), dell’attività formativa (P.T.O.F.) e dei comportamenti degli studenti (Statuto degli studenti e delle studentesse, Regolamento di disciplina);
  • Partecipare a riunioni, assemblee, colloqui promossi dalla Scuola con uno spirito di serena e proficua collaborazione, pur nel riconoscimento delle specifiche competenze dei docenti in relazione ai contenuti disciplinari e alle metodologie didattiche;
  • Controllare il libretto personale dello studente, firmando per presa visione le comunicazioni riguardanti situazioni o fatti della vita scolastica;
  • Giustificare i ritardi e le assenze nei tempi e modi previsti dai regolamenti, tenuto conto che l’assiduità nella frequenza è condizione non trascurabile ai fini del successo formativo;
  • Collaborare con la scuola mediante un opportuno dialogo e approfondimento delle circostanze dei fatti di natura disciplinare, per far emergere le finalità educative che il provvedimento e le sanzioni disciplinari perseguono, al fine di rafforzare il senso di responsabilità dello studente e di prevenire atti di bullismo o di cyberbullismo;
  • Collaborare con la scuola affinché lo studente rispetti le regole e partecipi attivamente e responsabilmente alla vita scolastica, svolgendo con regolarità i compiti assegnati e impegnandosi per ottenere un soddisfacente profitto scolastico;
  • Risarcire la scuola per i danni causati dallo studente durante la permanenza nei locali o nel corso di attività svolte all’esterno;
  • Sostenere in via di solidarietà le spese necessarie per riparare danni causati alla scuola dagli alunni, anche quando l’autore materiale non può essere identificato;
    • Segnalare eventuali problemi di salute o derivanti da situazioni di grave disagio familiare, al fine di favorire interventi tempestivi ed efficaci.

 

LO STUDENTE si impegna a :

  • Arrivare a suola con puntualità e con il corredo necessario alle lezioni;
  • Mantenere un abbigliamento decoroso e comportamenti corretti e rispettosi nei confronti dell’ambiente e di tutte le persone;
  • Essere sempre provvisto del libretto personale da consegnare alla famiglia con le comunicazioni della scuola;
  • Mantenere spenti, durante l’orario delle lezioni, telefoni cellulari o qualunque altro strumento elettronico non richiesto dalla scuola al fine di prevenire atti di bullismo o di cyberbullismo;
  • Non portare a scuola oggetti che possano costituire motivo di distrazione o pericolo per sé e per gli altri;
  • Osservare le disposizioni organizzative e di sicurezza anche nel caso di attività promosse dalla scuola e svolte all’esterno;
  • Utilizzare correttamente tutti i materiali messi a disposizione dalla scuola per attività didattiche o esercitazioni pratiche;
  • Frequentare con assiduità, svolgere il lavoro richiesto a scuola e a casa, con cura e impegno, rispettando le scadenze fissate;
  • Collaborare con i docenti per mantenere in classe un clima favorevole al dialogo e all’apprendimento anche da parte degli alunni più deboli;
  • Prendere atto e riflettere sulla natura e sul significato dei provvedimenti disciplinari;
  • Riconoscere che chi procura un danno alla scuola e agli altri è tenuto a risarcirlo;
    • Accettare il principio della solidarietà nel risarcimento di un danno provocato alla scuola, anche quando non sia possibile identificare l’autore materiale.

 

Le parti garantiscono il rispetto di questo Patto con la sottoscrizione di questo documento, allo scopo di una attiva e reale collaborazione. Il Patto avrà validità per tutta la durata dell’iscrizione e frequenza a scuola dello studente, salvo nuova sottoscrizione nell’ipotesi di modifica e/o integrazione del testo, operate.

 

Scarica il patto educativo di corresponsabilità in formato .pdf


Allegato

 

Integrazione 

Torna su